Il ferro da stiro è difficile da usare? Info utili

Esistono alcuni strumenti che suscitano terrore nei cuori di coloro che si approcciano per la prima volta ad utilizzarli: i ferri da stiro sono tra questi! Toni iperbolici a parte, sono molti gli utenti che si sono rivolti a noi chiedendoci se, effettivamente, i ferri da stiro siano difficili da utilizzare. Chi non sa da dove iniziare, chi ha paura di danneggiare un capo a cui tiene particolarmente: l’elenco di problemi che possono sorgere quando ci si approccia per la prima volta ad un ferro da stiro sono moltissimi. Per questo motivo, nella nostra guida di oggi, vogliamo rispondere alla popolarissima domanda: il ferro da stiro è difficile da usare? Inoltre cercheremo anche di darvi qualche consiglio pratico per fare in modo che la risposta alla domanda che dà il titolo alla nostra guida odierna sia sempre sì. Buona lettura!

Introduzione: il ferro da stiro!

I ferri da stiro sono prodotti molto semplici da comprendere: si compongono di un manico, un selettore di calore, un serbatoio, una piastra e altri componenti elettronici interni. L’insieme di queste componenti ci consegna un  prodotto in grado di raggiungere alte temperature e proiettare getti di vapore. Grazie a queste caratteristiche il ferro da stiro ci permette di “appiattire” qualsiasi grinza ed imperfezione presente sui capi che abbiamo lavato, donandogli un aspetto elegante e ordinato.

I ferri da stiro richiedono una connessione alla corrente elettrica per poter funzionare o, in casi molto rari, delle batterie cariche. Inoltre, per riempire il serbatoio del prodotto protagonista del nostro blog, è necessario usare solamente acqua distillata.

Queste sono le basi dell’uso di un ferro da stiro di qualsiasi tipo, tuttavia è doveroso ricordare che non tutti i ferri da stiro sono uguali, anzi, alcuni sono dotati di grandi serbatoi con caldaia esterni, altri possiedono caratteristiche uniche come i ferri da stiro verticali, insomma, nel caso in cui scegliate prodotti particolari consultate sempre il libretto di istruzioni.

Ferri da stiro: avvertenze per la sicurezza.

I ferri da stiro sono prodotti elettrici che possono raggiungere altissime temperature, per questo motivo ci sembra giusto dedicare qualche riga della nostra guida odierna alle avvertenze per la sicurezza. Vediamo quali sono le semplici regole necessarie per usare in sicurezza un ferro da stiro:

Attenzione a dove lo posate! La piastra del ferro da stiro può raggiungere temperature molto alte e una piccola disattenzione può essere sufficiente a rovinare qualsiasi tipo di superficie. Ovviamente i tessuti sono i materiali più rischiosi perchè potrebbero addirittura causare incendi, ma consigliamo anche di prestare attenzione al legno, alla plastica e a tutte le superfici che non siano prettamente metalliche. Di norma si ripone il ferro in verticale su un’apposita base nelle pause durante le sessioni di utilizzo! 

Attenzione alle mani! Come per il discorso che abbiamo fatto poco fa per le superfici che possono essere danneggiate, occorre prestare particolare attenzione anche alle proprie mani: siamo consapevoli che questo nostro consiglio potrebbe sembrare “stupido” ma capita spesso, specialmente a chi è inesperto, di concentrarsi molto sul tessuto da stirare, dimenticando che nei pressi c’è anche la propria mano.

E’ difficile usare i ferri da stiro?

Ed eccoci alla domanda protagonista della nostra guida: è difficile usare un ferro da stiro? La nostra risposta è: dipende. Stirare non è un’operazione complicata: tutto ciò che occorre fare è disporre il capo di abbigliamento su un piano orizzontale e liscio, accendere il ferro, aspettare che si scaldi e poi, con molta pazienza, passare su ogni centimetro della superficie del capo. Quindi per stirare magliette, pantaloni, jeans, abbigliamento sportivo e così via non occorre fare molta fatica o avere abilità particolari. Ciò non di meno, esistono dei casi in cui stirare è effettivamente difficile: l’esempio delle camicie è il più famoso, ma anche i vestiti da sera, i completi eleganti e molti altri tipi di capo di abbigliamento possono risultare difficilissimi da stirare. Questo perché il modo in cui sono realizzati non rende possibile muovere in modo agevole il ferro sul capo di abbigliamento, oppure perché i materiali con cui sono stati realizzati i vestiti sono particolarmente difficili da trattare.

Quindi, riassumendo, nella grande maggioranza dei casi usare i ferri da stiro non è difficile; tuttavia, per alcuni tipi di capi di abbigliamento, il lavoro potrebbe diventare molto più complesso e lungo. In questi casi l’unico modo per imparare è provare con molta cautela fino a trovare la tecnica migliore.

I ferri da stiro verticali: l’alternativa.

Per tutti coloro che non hanno assolutamente alcuna intenzione di imparare a stirare: per paura di fare danni, per mancanza di tempo o per qualsiasi altra ragione, esiste un’alternativa. Prima di spiegarvi di che cosa si tratta, per non darvi troppe speranze, ci teniamo a sottolineare che l’alternativa di cui stiamo parlando è perfetta soltanto per i capi che sono già facili da stirare: magliette, jeans e così via.

I ferri da stiro verticali sono l’alternativa perfetta per coloro che non vogliono, o non possono, imparare a stirare: si tratta di prodotti che permettono di “stirare” facilmente un prodotto che è appeso in posizione verticale, ad una gruccia ad esempio. Il ferro da stiro verticale, tramite un copioso e continuo getto di vapore permette di mantenere senza pieghe il capo di abbigliamento, come se quando è appeso alla gruccia. I ferri da stiro verticali non solo sono un’ottima alternativa ma sono anche economici! 

E con questo ultimo consiglio possiamo avviarci verso la conclusione della nostra guida completa in cui abbiamo risposto alla domanda “è difficile usare un ferro da stiro?”. Speriamo che i nostri consigli pratici siano stati utili per far sì che la vostra risposta alla domanda che ci siamo posti oggi sia sempre sì! Ci teniamo a ricordarvi che, nel caso in cui vi servissero altre informazioni sui ferri da stiro, potete sempre contare sulle numerosissime guide, recensioni, approfondimenti e confronti presenti tra le pagine del nostro blog. Vi ringraziamo per l’attenzione che ci avete dedicato e per aver letto fino alla fine la nostra guida di oggi. A presto!

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
Ferridastiro Professionali