Quanti modelli di ferro da stiro esistono? Guida passo per passo

Il nostro blog ha come protagonisti i ferri da stiro: in tutte le loro forme! Molti utenti, anche tra quelli quelli che utilizzano quotidianamente i ferri da stiro, non sanno dell’esistenza di più di due tipologie diverse di ferri da stiro, molti tendono a conoscere soltanto i ferri da stiro con caldaia e quelli con serbatoio. In realtà questo tipo di distinzione è solo uno dei molti che si possono fare per analizzare con facilità le differenze tra i moltissimi modelli esistenti di strumenti per stirare i capi di abbigliamento. Più nello specifico, secondo la nostra opinione, sono sette le tipologie di ferri da stiro che vale la pena conoscere ed identificare per capire, banalmente, quale sia il migliore da comprare in base alle proprie necessità. Nella guida di oggi, quindi, vi porteremo con noi alla scoperta dei ferri da stiro di tutte le tipologie principali: parleremo delle caratteristiche più importanti, del funzionamento e del perché esistano. Continuate a leggere se vi interessa il contenuto del nostro articolo di oggi!

Introduzione: come funziona un ferro da stiro.

Per capire le differenze tra le particolari tipologie di ferri, dobbiamo prima capire come sono fatti e come funzionano i modelli “base”. Ci riferiremo ad un prodotto munito di serbatoio integrato in quanto è una delle tipologie di ferri da stiro più diffusa nel nostro paese. 

I ferri da stiro funzionano grazie alla corrente elettrica, questo significa che, indipendentemente dal tipo di prodotto che si vuole acquistare, sarà necessario un accesso alla corrente elettrica vicino all’area di lavoro che si sceglierà di utilizzare. Un ferro sfrutta la corrente elettrica per scaldare l’acqua presente nel suo serbatoio e la piastra posta sulla parte dello strumento che va direttamente a toccare un capo di abbigliamento. Ovviamente la temperatura è regolabile per poter trattare al meglio anche i tessuti più problematici. Nella grandissima maggioranza dei casi la regolazione del calore è mediata da una manovella posta sulla parte superiore del ferro (sotto il manico). Sulla manovella possono essere rappresentati sia i gradi centigradi che il nome del tessuto trattabile.

La maggior parte dei ferri da stiro possiede un manico ergonomico e una piastra dalla forma triangolare con angoli appuntiti, per potersi infilare i punti particolarmente difficili da raggiungere come i colletti delle camicie. Ora che sappiamo come funzionano i ferri da stiro “normali” possiamo passare sotto la nostra lente di ingrandimento virtuale tutte le altre tipologie di ferri da stiro.

Ferri da stiro con caldaia esterna. 

L’acqua è un aspetto fondamentale di un ferro da stiro: l’acqua viene usata per generare vapore ed il vapore è utilizzato per facilitare qualsiasi tipo di stiraggio. Data l’importanza dell’acqua nel funzionamento di un ferro da stiro è abbastanza ovvio che il modo in cui l’acqua viene immagazzinata e scaldata possa fare la differenza. E’ questo il caso dei ferri da stiro con caldaia: vediamo come funzionano e a cosa servono.

La differenza principale che i prodotti protagonisti di questa sezione della guida presentano rispetto ad ogni altro tipo di ferro da stiro è la presenza di una caldaia  esterna alla struttura principale del ferro da stiro. Questo si traduce in un prodotto che non ha bisogno di un serbatoio e che risulta, quindi, molto più leggero. La caldaia viene posizionata in un punto dell’area di lavoro all’interno del quale non crea problemi durante lo stiraggio. La caldaia può contenere una grande quantità d’acqua, minimizzando i tempi necessari per ricaricare il prodotto, tuttavia questo metodo richiede un tempo maggiore per scaldare il liquido prima che possa essere utilizzato.

Per chi è consigliato questo tipo di ferro da stiro? Sicuramente non ci sentiamo di consigliare i prodotti di questo tipo a tutti coloro i quali stirano una maglietta ogni tanto. Insomma: coppie, single e utenti che non stirano spesso, secondo la nostra opinione, dovrebbero evitare questa tipologia di prodotti. Tutti coloro che, invece, stirano per molte ore consecutive, magari per lavoro, dovrebbero pensare a questo tipo di ferri da stiro come ad un ottimo modo per risparmiare tempo nelle sessioni più lunghe.

Per quanto riguarda il prezzo dei ferri da stiro con caldaia esterna: l’investimento richiesto per accaparrarsi questo tipo di prodotti è sicuramente maggiore rispetto a quello richiesto dalla media dei prodotti per stirare abiti.

Ferri da stiro da viaggio.

La soluzione perfetta per stirare i capi dei viaggiatori: i ferri da stiro da viaggio. Questi prodotti sono estremamente piccoli e presentano diverse soluzioni per far sì che portare con sé un ferro da stiro non diventi un allenamento total body. Vediamo le caratteristiche principali dei ferri da stiro da viaggio.

La prima caratteristica dei ferri da stiro da viaggio, che sicuramente salta subito all’occhio, sono le dimensioni: un prodotto del tipo che stiamo analizzando ha dimensioni minime! Questo comporta, ovviamente una maggiore facilità di trasporto, ma anche una minore autonomia d’acqua da parte del serbatoio, una minore efficienza e soprattutto tempi più lunghi per stirare. E’ molto semplice capire perchè con un prodotto piccolo si stiri più lentamente: un ferro da viaggio ha una piastra dalle dimensioni molto contenute, quindi copre un’area minore del capo!

I ferri da stiro da viaggio spesso presentano numerose soluzioni per fare sì che lo spazio occupato dal prodotto riposto sia il minore possibile. Ad esempio è possibile trovare dei ferri da stiro da viaggio smontabili, oppure che prestano manici ripiegabili. Questi prodotti sono ovviamente consigliati ai viaggiatori sia per piacere che per lavoro.

La scarsa efficienza e le dimensioni contenute rendono questi prodotti pressoché inutili in un ambiente domestico, specialmente per famiglie abbastanza numerose. Ovviamente per obiettivi professionali i prodotti in questione sono decisamente sconsigliati. Il prezzo di un ferro da stiro da viaggio è abbastanza in linea con la media dei prodotti “normali” : non costa né più né meno.

Ferro da stiro senza filo.

Come si intuisce facilmente dal nome i prodotti senza filo utilizzano delle batterie per far sì che un accesso alla corrente elettrica non sia necessario. E’ l’unico tipo di strumento per stirare che presenta questa caratteristica. 

La batteria significa che, oltre all’autonomia dell’acqua, un utente deve preoccuparsi anche dell’autonomia elettrica, questo si traduce in una scarsa efficacia in pressoché tutti gli ambiti, senza contare che le batterie sono un ulteriore peso che l’utente deve muovere insieme al serbatoio e al resto del ferro.

Ferro da stiro professionale.

I ferri da stiro professionali sono espressioni del massimo standard qualitativo nel mondo degli strumenti per stirare. Inutile dire che questi prodotti sono caratterizzati da prezzi stellari che, molto spesso, sono giustificati da accessori, funzionalità, design e materiali di altissimo livello. Pensati per dare una mano a tutti coloro che utilizzano per professione i ferri da stiro, i prodotti professionali sono disponibili in uno qualsiasi dei formati indicati in precedenza in quanto la caratteristica “professionale” è aggiuntiva e non determina delle caratteristiche specifiche come ad esempio la caldaia esterna.

Ferro da stiro verticale.

Una novità nel campo dei ferri da stiro, i prodotti verticali propongono un’alternativa rapida, funzionale e con tempi di attesa molto brevi.  I ferri da stiro verticali sfruttano un getto di vapore per stirare un capo appeso ad una gruccia. Si tratta di una soluzione dal prezzo molto accessibile che risulta perfetta per ragazzi e ragazze giovani, single e così via: la velocità di utilizzo e il prezzo contenuto rendono lo strumento in questione perfetto per tutti i lavoratori. Perfetto per stirare magliette, capi da lavoro e altri vestiti poco delicati; la tecnica a getto di vapore potrebbe dare risultati mediocri con tessuti particolarmente delicati. 

Attenzione ai modelli di ferro da stiro verticale muniti di caldaia esterna perchè possono raggiungere prezzi molto alti pur mantenendo risultati qualitativamente molto simili ai prodotti economici: una scelta sconsigliata. 

Pressa per stirare e macchina per stirare.

Due strumenti ad applicazione prettamente industriale, questi ferri da stiro molto elaborati permettono risultati veloci ed impeccabili. Spesso utilizzati come parte finale di una catena di produzione di abiti, i prodotti che stiamo analizzando hanno prezzi molto alti ma non sono pensati per il pubblico generale. Tuttavia si tratta di un tipo di “ferro da stiro” molto diffuso nel settore industriale che può essere utile non solo per stirare ma anche per fissare una stampa, confezionare e così via.

Detto questo, possiamo concludere la nostra guida alla distinzione tra le diverse tipologie di ferri da stiro esistenti sul mercato. Vi ringraziamo per l’attenzione e vi ricordiamo che sul nostro sito potrete trovare moltissime altre guide, recensioni, approfondimenti ed informazioni utili sul mondo dei ferri da stiro.

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
Ferridastiro Professionali